Scegliere le migliori mirrorless per fare video e foto è fondamentale per il tuo percorso da fotografo, videomaker o amatore.
Che tu stia cercando una fotocamera economica entry level o una top di gamma sono tante le caratteristiche da tenere in considerazione: corpo macchina, dimensione del sensore (4/3, APSC o Full frame), parco ottiche e budget a disposizione sono solo alcuni di questi.
Per poterti consigliare la mirrorless con il miglior rapporto qualità prezzo, ho suddiviso quest’elenco per tipo di utilizzo: che il tuo obiettivo sia fare video su youtube, vlog, ritratto, paesaggistica o fotografia di prodotto andiamo a scoprire le migliori mirrorless per te.

Pronto? Via!

migliori-fotocamere-mirrorless-ragazza-

Migliori Mirrorless economiche

Se sei o vuoi diventare un content creator e ti stai avvicinando al mondo di Youtube, probabilmente cercherai una fotocamera con un buon rapporto qualità prezzo, non solo per quanto riguarda il corpo macchina, ma anche il parco obiettivi: saranno loro la principale fonte di spesa in questa passione, quindi è bene valutare fin dall’inizio costi e disponibilità di quest’ultimo.
Diversi formati avranno anche differenti caratteristiche.
Il formato micro 4/3 è quello con le dimensioni più contenute e con ottime prestazioni dal punto di vista video: fanno parte di questa categoria (quasi) tutte le mirrorless di Panasonic e di Olympus.
Anche nel formato Apsc si trova qualche chicca, mentre come immagini tra le full frame ci sono vere e proprie gemme (ma i prezzi decollano).

Scopriamo quindi assieme quali sono le migliori fotocamere mirrorless economiche a Febbraio 2023!

Panasonic Lumix G80: economica ma clamorosa

La prima fotocamera che ti consiglio è la Panasonic Lumix G80, una mirrorless micro 4/3 compatta, dal form-factor professionale e dalla resa che non si allontana da quello dell’ammiraglia top di gamma, la Panasonic Lumix GH5 (vera e propria istituzione del settore video).

Panasonic Lumix DMC-G80MEG-K Fotocamera Digitale Mirrorless, Dual I.S.2, Video 4K, 16 Megapixel, Nero
  • Doppio stabilizzatore d'immagine Dual I.S.2
  • Corpo macchina in lega di magnesio
  • Funzioni 4K Photo e 4K Video
  • Autofocus rapido con tecnologia DFD
  • Macchina fotografica in kit con lente 12-60 mm

Disponibile anche in 12 rate su Amazon!

Considero la Panasonic LumixG80 una delle migliori mirrorless per rapporto qualità prezzo, tanto da aver deciso di renderla parte del mio setup e di averla scelta per me. La stabilizzazione in camera è di qualità ottima, il parco ottiche ben fornito e condiviso con le lenti Olympus e la resa video è davvero eccezionale.
Tra le feature che apprezzo di più ci sono lo schermo orientabile in ogni direzione e l’ingresso jack microfonico per poter collegare un microfono esterno come il Rode VideoMicro o magari un lavallier.
Da sottolineare che quest’ultima è una caratteristica da non dare per scontata: ci sono molte camere a non avere l’ingresso microfonico (probabilmente per questione di marketing) costringendoti all’utilizzo di un registratore esterno e successivo sync dell’audio in post produzione.

Ecco, personalmente questa è una cosa che non voglio fare: il mio scopo nella scelta della mia attrezzatura è creare un flusso di lavoro che sia il più possibile fluido: motivi per cui questa Panasonic G80 è entrata direttamente nel mio zaino.

Un’ultima nota: a meno che tu non sia un professionista, i risultati che potrai ottenere da Panasonic G80 sono molto vicini alla sorella maggiore Panasonic GH5 (di cui parleremo più avanti in questo articolo) che però costa 4 volte tanto. Ci sono delle differenze, è ovvio, però a meno che tu non abbia una cultura estremamente tecnica in color correction ed editing di livello, difficilmente te ne accorgerai. E se le avrai un giorno e sceglierai di passare a GH5 lei (G80) diventerà la tua B-cam perfetta.

Foto scattate con Panasonic Lumix G80

Foto Scattata con Migliori Mirrorless - Panasonic Lumix G80

Video girato con Panasonic Lumix G80

Ps: nel video troverai scritto G85: la camera è sempre la G80 ma è il codice riferito al mercato americano. NON ci sono differenze tra le due camere.

Caratteristiche:

  • Stabilizzazione ottica su sensore e lenti
  • Ottima durata della batteria
  • Ingresso microfono esterno
  • Schermo Orientabile: ti vedi mentre ti riprendi
  • Corpo in Magnesio
  • Leggera (comodità + ti permette di accedere ad accessori meno costosi)

Panasonic Lumix G80 è la mirrorless ideale per:

  • Fare Video in Studio
  • Fare Video in Viaggio (pesi ridotti e stabilizzazione)
  • Videomaking di qualità elevata con ottimo rapporto qualità/prezzo
  • Fare video per Youtube

Pro e Contro:

  • Pro: Ottima compatibilità anche con lenti vintage per iniziare spendendo pochissimo
  • Contro: in caso di riprese notturne o in luoghi estremamente bui la tenuta ad alti iso può faticare

Parco Ottiche e Lenti Consigliate:

• Obiettivo tuttofare: Panasonic 14-140mm 3.5-5.6
• Obiettivo per ritratti: Panasonic 25mm 1.7 (recensione)
• Tutte le lenti disponibili per micro 4/3 (Panasonic+Olympus)
• Adattatori: per lenti Canon, per lenti Nikon e per lenti Sony a micro 4/3
• Adattatori: per lenti Vintage compatibili micro 4/3
• Adattatore: Speedbooster

Sony α6400 (ILCE-6400)

La Sony a6400 è una delle fotocamere più apprezzate di Sony: corpo macchina compatto, sensore APS-C, ottimo rapporto qualità/prezzo: la Sony a6400 è una mirrorless 24MP ottima sia per fotografi che videomaker.
Con un autofocus “Real-time tracking” velocissimo (uno dei migliori testati sinora, come da tradizione Sony), il nuovo processore BIONZ X basato sulla top di gamma Sony a9, schermo ribaltabile, 4K a 30fps a 100Mbit, 4K HDR e Slow motion Full HD (120p)NFC, Wifi e Bluetooth ed ingresso microfono 3,5mm è una delle migliori fotocamere per fare video disponibili, siano essi vlog o progetti di videomaking più impegnativi.

Considerato il prezzo contenuto e le eccellenti prestazioni video, è una fotocamera che può sicuramente entrare a far parte della tua attrezzatura videomaking.

Offerta
Sony Alpha 6400L - Kit Fotocamera Digitale Mirrorless con Obiettivo Intercambiabile SELP 16-50mm, Sensore APS-C, Video 4K HDR, S-log2, S-log3 e Hlg, ILCE6400B + SELP1650, Nero
  • AUTOFOCUS VELOCE E PRECISO: sfrutta l'AF in 0,02s, Real Time Eye AF e Real Time Tracking (Persone e Animali) per mantenere il tuo soggeto a fuoco in ogni situazione.
  • PERFETTA PER I CONTENT CREATORS: Video ad alta risoluzione 4K HDR e Slow motion Full HD (120p) con Autofocus.
  • NON PERDERE NEMMENO UN MOMENTO: Fino a 11fps con Autofocus.
  • CATTURA I SOGGETTI DA DIVERSE ANGOLAZIONI: fotografa il tuo soggetto con semplicità scattando da diverse angolazioni grazie al monitor touch ribaltabile.
  • IDEALER PER: chi vuole un'ottica compatta per tutti i giorni e vloggers.

Foto scattate con Sony α6400

Video girato con Sony α6400

Sony α6400: Corpo macchina, impugnatura e design

Lato design, la Sony α6400 ha un corpo compatto e offre un’impugnatura salda.

La novità maggiore rispetto a modelli precedenti (non solo la a6000, ma anche la più recente α6300) per la prima volta lo schermo è finalmente reclinabile fino a 180 gradi – in modalità selfie – e touch screen.

Sony α6400 ILCE-6400 - Hands on

Il touch screen, in particolare, è una novità importante: non solo rende il set up più rapido e immediato, ma selezionare l’area di autofocus diventa estremamente facile.

L’ironia del caso vuole che, se da una parte la Sony a6400 rende più facile selezionare l’area di autofocus, dall’altra lo rende del tutto inutile implementando un eccellente autofocus Real-time tracking in 0,02s, che in molti casi rende superflua la selezione dell’area di autofocus, perchè la versione automatica lavora veramente bene.

Lo schermo è inclinabile a 180° – e il peso contenuto (430 g.) può rendere la Sony a6400 appetibile per i Vlogger che hanno necessità di una fotocamera di qualità ma necessariamente leggera, compatta, e con uno schermo che gli consenta di vedere cosa stanno inquadrando.
La a6400 ha tutte queste caratteristiche, tuttavia, dobbiamo segnalare anche un paio di limiti: il primo è la mancanza di un sensore stabilizzato; secondo, abbiamo notato che montando un microfono esterno, questo va a bloccare parte della visuale sullo schermo.

Sony α6400 ILCE-6400 - Impugnatura e Grip

Ma a parte questi piccoli inciampi, resta una delle macchine più scelte, più acquistate e con la soddisfazione più alta da parte dei possessori.

Caratteristiche

  • Fotocamera Mirrorless
  • Sensore: CMOS Exmor APS-C 24,2 MP non stabilizzato
  • Autofocus Real-Time Tracking rilevamento di fase a 425 punti da prestazioni incredibili
  • Processore Bionz X di derivazione Sony A9
  • ISO da 100 a 32.000 con possibile estensione a 102.400
  • 4K 30fps 100MBit  / 1080 a 120fps 60 M
  • Ingresso jack da 3,5mm per microfono esterno
  • Micro USB, Micro HDMI
  • Tropicalizzata
  • Scatto continuo: 11 fps
  • Schermo reclinabile 180° (finalmente Sony!) 322 Touch 921k – dot
  • Mirino: EVF 2359k – dot
  • WiFi, NFC, Bluetooth 4.1
  • Baionetta obiettivo: E-Mount

Peso 403 g. 120,0 x 66,9 x 59,7 mm

Sony α6400 è la mirrorless ideale per:

  • Fare Video in Studio
  • Fare Video in Viaggio (pesi ridotti)
  • Fotografia e Video anche in basse luci
  • Fare video per Youtube

Pro e Contro:

Pro: è una macchina fantastica che regala grandi soddisfazioni; l’autofocus di casa Sony è tra i più performanti, veloce e preciso. Il look degli scatti è particolarmente apprezzato e i file raw parecchio lavorabili.

Contro: se hai poco budget valuta fin dall’inizio il costo delle lenti

Parco Ottiche e Lenti Consigliate:

Scopri Sony α6400 su Amazon

Offerta
Sony Alpha 6400L - Kit Fotocamera Digitale Mirrorless con Obiettivo Intercambiabile SELP 16-50mm, Sensore APS-C, Video 4K HDR, S-log2, S-log3 e Hlg, ILCE6400B + SELP1650, Nero
NON PERDERE NEMMENO UN MOMENTO: Fino a 11fps con Autofocus.; IDEALER PER: chi vuole un'ottica compatta per tutti i giorni e vloggers.
975,50 EUR

Migliori Mirrorless Full Frame

La scelta di una mirrorless full frame offre di vantaggi qualitativi notevoli rispetto ai sensori più piccoli come APS-C e Micro 4/3. Innanzitutto, i pixel sono circa il 25% più grandi, il che significa che catturano più luce e producono immagini più nitide. Inoltre, i sensori full frame hanno una migliore sensibilità alla luce, il che significa che è possibile ottenere immagini di alta qualità anche in condizioni di scarsa illuminazione offrendo anche una gamma dinamica più ampia.

Anche dal punto di vista del videomaking scegliere la migliore mirrorless full frame offre molti vantaggi per la registrazione di video. L’immagine è molto più nitida e dettagliata il formato consente un maggiore controllo sulla profondità di campo, il che può essere utile per creare effetti visivi interessanti.

Quindi se il tuo desiderio è ottenere sempre la miglior qualità possibile e non hai problemi di budget, le mirrorless full frame sono l’opzione migliore per i fotografi che vogliono ottenere prestazioni.

Questo porta la tua fotografia e il tuo videomaking ad un nuovo livello.

Se sei un professionista la scelta è quasi d’obbligo: liberarti dai limiti tecnici delle camere di fascia più bassa ti permetterà di liberare la tua creatività e di dedicarti completamente ai tuoi contenuti.

Se sei un appassionato (con un buon budget) invece, scegliere una macchina di fascia alta ti permetterà di sviluppare le tue competenze direttamente sulla macchina che utilizzerai quando potrai definirti professionista, evitando evitando di ripartire “da zero” nella curva d’apprendimento ogni volta che cambi modello. Diventa un investimento sul futuro, con un punto a favore in più: sapendo di avere in mano il meglio, puoi ambire da subito a costruire i migliori contenuti possibili.

Andiamo a scoprire quali sono le migliori mirrorless di questa categoria!

Sony A7 IV : una fotocamera impressionante

Se non hai limiti di budget e stai cercando solo il meglio del meglio per le tue riprese, Sony A7 IV è la mirrorless full frame più evoluta al momento sul mercato. Con una tenuta ISO incredibile fino a 512.000 Iso, trasforma letteralmente la notte in giorno.

E’ la macchina perfetta per chi ama sia la fotografia che il videomaking.

Un sacco di piacevoli novità in casa Sony: schermo reclinabile (finalmente completamente reclinabile), display da 3 pollici aggiornato con risoluzione e luminosità aumentate, USB-C 3.2 (l’ultimo standard possibile),e una comoda porta Full Hd standard sono solo alcune delle chicche disponibili su questa macchina

33megapixel


Sony Alpha 7 IV, Fotocamera Mirrorless Full-Frame,33 MP, Real-time Eye Autofocus, 10 fps, 4K60p, schermo orientabile e ad apertura laterale, Nero
  • QUALITÀ d'IMMAGINE MOZZAFIATO: il sensore retroilluminato Exmor R full-frame da 33 MP abbinato al potente processore Bionz XR offre una qualità d'immagine eccezionale anche in condizioni di poca luce.
  • LE MIGLIORI PRESTAZIONI di AUTOFOCUS: è dotata delle più recenti tecnologie Real Time Tracking e Eye AF (persone/animali/uccelli); inoltre, α 7 IV scatta fino a 10 fps con un buffer molto veloce.
  • ESPERIENZA di SCATTO UNICA: mirino da 3.69 mil di punti, schermo touch orientabile da 3'', stabilizzatore d'immagine (IBIS) a 5 assi, nuovo menu touch di Sony, ghiera per foto/video/S&Q e doppio slot.
  • CONTENUTI VIDEO ECCEZIONALI: video in 4K 60p 4:2:2 10 bit, profili S-CINETONE/S-LOG 3, Real time Eye AF (persone, animali, uccelli) veloce, breathing compensation e interfaccia audio digitale.
  • CONTENUTI SEMPRE CONNESSI: live streaming in 4K 15p o Full HD 60p; grazie a USB-C 3.2, chip Wi-Fi ultrarapido e backup automatico delle immagini in Bluetooth, puoi trasferire velocemente le immagini; zoom ottico: 2 multiplier x; zoom digitale: 2 multiplier x

Foto scattate con Sony A7 IV

Video girato con Sony A7 IV

Sony A7 IV è una fotocamera mirrorless full-frame che offre prestazioni eccezionali in un corpo compatto e leggero. La fotocamera è dotata di un sensore retroilluminato Exmor R full-frame da 33 MP e di un processore d’immagine BIONZ X che offre una velocità di elaborazione rapida e una qualità d’immagine eccezionale.

La fotocamera dispone inoltre di un’ampia gamma di funzionalità avanzate, tra cui la registrazione di video 4K 60p 4:2:2 10 bit, profili S-CINETONE/S-LOG 3, Real time Eye AF, un mirino elettronico OLED Tru-Finder che offre una visione chiara e nitida delle scene.

Il controllo remoto Wi-Fi e la compatibilità con gli obiettivi E-mount, che offrono una grande versatilità per la fotografia di paesaggio, ritratto e sportiva ed ovviamente il videomaking.

Sony α7 IV è la mirrorless ideale per:

  • Ritrattistica
  • Street Photography
  • Fare Foto e Video in Studio
  • Fare Foto e Video in Viaggio
  • Fotografia e Video anche in basse luci
  • Fare video per Youtube
  • Wedding (le prestazioni in basse luci permettono ottime foto e riprese anche in chiesa)
  • Qualunque situazione professionale

Pro e Contro:

Pro: una camera impressionante, con immagini dal look vibrante, sensore full frame ed autofocus immediato. Una vera top di gamma di razza. E, a volerla dire tutta, anche con un design notevole.
La camera giusta per diventare pro.

Contro: il costo delle lenti Sony Full Frame potrebbero essere proibitive per chi non ha un budget importante. La qualità però risulta superlativa.

Parco Ottiche e Lenti Consigliate:

Panasonic Lumix GH5 Mark II

Panasonic Lumix GH5 Mark II è la vera ammiraglia della famiglia: caratteristiche e features notevoli, corpo in lega di magnesio resistente, leggero e solido, dimensioni contenute e qualità video, grip ergonomico, display orientabile e mirino oled e porta USB-C faranno felici ogni tipo di videomaker.

Panasonic Lumix DC-GH5M2ME Fotocamera Mirrorless con Obiettivo Panasonic 12-60 mm (24-120 mm), Sensore MOS 4/3 20.3 MP, Doppio Stabilizzatore, C4K 60p, 4:2:2 10bit, Live Streaming Wireless
  • Una qualità dell'immagine ottimale: sensore micro 4/3 20,3 MP antiriflesso, senza filtro passa-basso per immagini realistiche e colori fedeli e doppia stabilizzazione sensore + ottica fino a 6,5 stop per immagini riuscite, sia di giorno che di notte (5 assi sensore + 2 assi obiettivo)
  • Un'ergonomia ottimale: un grande mirino OLED 3680 K pts (ingrandimento ca. 0.76x) e un display LCD da 3'' touch orientabile 1840K pts per ottenere tutte le tue inquadrature, il tutto in un corpo dal design per resistere a polvere e schizzi; grazie al doppio slot SD UHS-II V90 e all'autonomia di circa 410 foto (1200 in modalità ECO) sono pronti per ogni tempo di ripresa
  • Rapidità assoluta: Autofocus a rilevamento di contrasto con tecnologia DFD 225 zone e raffica di 12 fps in AFS e 9 fps in AFC per soggetti sempre messi a fuoco; la tecnologia Photo 6K incorpora una raffica di 30 fotogrammi al secondo, e non muovere mai un attimo (Photo 4K a 60 fps)
  • Funzioni video ottimali: registrazione video 4K 60p / Cinema 4K 60p senza cropping e senza limiti di tempo; registrazione C4K/4K 4:2:2 10bit in interno; live Streaming wireless; modalità Anamorfica 6K Profilo V-Log L integrato; connettività ottima grazie ai Wi-Fi e Bluetooth integrati
  • Ottica versatile: obiettivo Lumix G Vario 12-60 mm F3.5-5.6 (24-120 mm equivalente a 35 mm), un obiettivo per un uso quotidiano e in viaggio

Panasonic Lumix GH5 II è l’evoluzione della già fortunatissima GH5: una camera che ha saputo imporsi fermamente nel settore mirrorless sopratutto riguardo la produzione video.

In questa nuova versione, Panasonic va ad eliminare buona parte di quei pochi difetti che gli venivano attribuiti: il mirino oled ora passa a 1.84MP ed è più luminoso, la porta USB-C ora è disponibile per la ricarica delle batterie e la preamplificazione, da sempre uno dei punti di forza lato video di Panasonic, migliora ulteriormente permettendo di scendere fino a -18db, rendendo la correzione decisamente interessante. Lo slot per le SD passa dallo standard UHS1 all’ UHS2, la batteria passa da 1860 a 2200ma ed il sensore, che resta lo stesso, acquisisce però un filtro aggiuntivo che migliora in modo sensibile la qualità dell’immagine.

L’autofocus che da sempre è un po’ il tallone d’Achille di Panasonic migliora nettamente, forse anche grazie al machine learning: dai 50 fps in su è veramente perfetto.

Novità gradita a tutti i Videomaker è il LOG presente in camera: su GH5 costava 100€ in più da acquistare in seguito.

Le ghiere rosse e pulsante REC molto visibile danno subito una connotazione PRO, rendendola esteticamente accattivante: mai come in fotografia anche l’occhio vuole la sua parte! 😉

Novità piacevole la possibilità di effettuare streaming live online: utile per esempio ai giornalisti per trasmettere live su un server privato.

E’ decisamente più performante in tutto e va in pratica a sanare tutti quei piccoli difetti presenti sulla GH5 rendendo la Mark II il best buy qualità/prezzo tra le mirrorless professionali dedicate a videomaking e fotografia di livello. E’ la scelta intelligente.

Foto scattate con Panasonic Lumix

Video girato con Panasonic Lumix GH5 Mark II

Caratteristiche Panasonic Lumix DC-GH5 II

  • Sensore Live MOS da 20,3 megapixel con rivestimento AR
  • C4K/4K 60p/50p registrazione simultanea interna/esterna a 10 bit
  • C4K/4K 30p/25p / 24p 4:2:2 video a 10 bit, V-Log L e tempo di registrazione illimitato
  • Streaming wireless
  • Autofocus con tecnologia di deep learning all’avanguardia
  • Dual I.S. a 6,5 stop 2 (stabilizzatore d’immagine)
  • Display inclinabile e orientabile da 3,0 pollici
  • A prova di schizzi e polvere e può resistere a temperature fino a -10 gradi Celsius.
  • Bluetooth 4.2 e Wi-Fi a 5GHz (IEEE802.11ac)/2,4GHz (IEEE802.11b/g/n)

Panasonic GH5 II è la mirrorless ideale per:

  • Fare Video in Studio
  • Fare Video in Viaggio, Vlog e Reportage (pesi ridotti)
  • Cortometraggi e lungometraggi
  • Fare video per Youtube
  • Realizzare video Professionali
  • Fare video per Youtube

Pro e Contro:

Pro: Panasonic GH5 II è una fotocamera avanzata caratteristiche video eccellenti sensore Live MOS da 20 megapixel, che consente la registrazione di video 4K ad alta risoluzione e frame rate fino a 60 fps e stabilizzazione eccellente: ha un doppio stabilizzatore d’immagine, il Dual I.S.Inoltre, include tecnologie come Wi-Fi integrato e Bluetooth per trasferire file in modalità wireless.
E’ una delle top player per il Videomaker che decide di fare video seriamente.

Contro: Panasonic da anni vince su Sony per quanto riguarda la stabilizzazione e perde rispetto all’autofocus. In questa versione della GH5 le cose migliorano nettamente diventando più che buoni, ma non sono ancora ai livelli del competitor nipponico.

Parco Ottiche e Lenti Consigliate:

Differenze Mirrorless e Reflex: qual è migliore?

Meglio una mirrorless o una reflex?” è una domanda che infiamma i gruppi di fotografia. La risposta può essere solo una, ovvero dipende dal tipo di utilizzo che andrai a fare della tua fotocamera: sarà dedicata più alla fotografia o al videomaking? Se vuoi realizzare video per YouTube lo farai in studio o vloggando in viaggio?

Canon e Nikon sono da sempre in prima linea sul fronte reflex (anche se recentemente hanno abbracciato e spingono entrambe le soluzioni) mentre Panasonic, Sony e Fuji sono una vera e propria sorpresa per la qualità delle mirrorless realizzate negli ultimi anni.

Partiamo però col definire le differenze tra questi due tipi di corpo macchina.


Cosa sono le Reflex

Le Reflex sono fotocamere che utilizzano un pentaprisma ed un sistema a specchio per permettere la visualizzazione dell’immagine nel mirino.
Per dirlo in modo semplice, l’obiettivo che cattura l’immagine la riversa sia sul sensore che nel mirino tramite uno specchio.
Sono il sistema che potremmo definire classico, in cui Canon e Nikon dettano legge da decenni.
Si trovano prettamente con sensore APSC, Full Frame e Medio Formato.

Cosa sono le Mirrorless

Le Mirrorless sono fotocamere di nuova concezione, prive di specchio e per questo più piccole, leggere e dalle prestazioni di alto livello.
Il mirino è elettronico (spesso oled) e l’estrema portabilità consente di utilizzarle nelle situazioni più disparate: in viaggio per esempio una piccola borsa potrà contenere tutto quello che ti serve.

Differenze tra reflex e mirrorless

Come dicevamo, negli ultimi anni un nuovo tipo di fotocamera sta guadagnando popolarità: le mirrorless. Queste fotocamere stanno diventando sempre più apprezzate sia dagli appassionati che dai professionisti, grazie alle dimensioni ridotte, al peso ridotto e alla maggiore flessibilità. Ma cos’è esattamente una fotocamera mirrorless? E in cosa differisce dalla più tradizionale fotocamera DSLR (Digital Single Lens Reflex)?

Cominciamo con la differenza basilare tra questi due tipi di fotocamere: il modo in cui catturano l’immagine. Una DSLR utilizza un sistema a specchio per riflettere la luce che passa attraverso l’obiettivo in un mirino ottico. Il fotografo guarda attraverso questo mirino e vede una rappresentazione diretta di ciò che vede l’obiettivo. Quando si preme il pulsante di scatto, lo specchio si solleva e consente alla luce di raggiungere il sensore, che cattura l’immagine.

Una fotocamera mirrorless, d’altra parte, elimina completamente questo MirrorBox. La luce dell’obiettivo arriva direttamente al sensore di immagine dove viene convertita in informazioni digitali che possono essere visualizzate su uno schermo LCD o EVF (Electronic View Finder).

Questo ha diversi vantaggi: innanzitutto, rende il corpo della fotocamera stesso molto più piccolo e leggero poiché non è necessario un ingombrante gruppo MirrorBox. In secondo luogo, elimina qualsiasi potenziale vibrazione che potrebbe verificarsi quando lo specchio si solleva durante l’esposizione, ottenendo immagini più nitide. Infine, poiché non è necessario un mirino reflex, i fotografi possono utilizzare qualsiasi obiettivo desiderino, indipendentemente dal fatto che disponga o meno di un motore per l’autofocus integrato.

Quindi queste sono alcune delle principali differenze tra DSLR e fotocamere mirrorless.
Se ti stai chiedendo quale tipo di fotocamera è giusto per te, dipende davvero dalle preferenze personali e dallo stile di ripresa. Alcuni fotografi preferiscono la praticità e la versatilità di un sistema mirrorless, mentre altri preferiscono ancora le prestazioni collaudate di una DSLR. In definitiva, entrambi i tipi di fotocamere sono in grado di scattare splendide foto: dipende solo da cosa stai cercando!

Come leggevi sopra le principali differenze tra reflex e mirrrorless sono pentaprisma/specchio interno, dimensioni del corpo macchina, peso.

Differenza tra reflex e mirrorless - Schema semplificativo
55f

A questi vanno aggiunti anche una differenza di dimensioni e pesi degli obiettivi, talvolta una durata della batteria variabile (i mirini oled delle mirrorless consumano energia, ma ti permettono di vedere live i profili colore che applichi alle immagini).

Mirrorless: i tipi di sensore

Il miglior sensore per i video è un argomento molto dibattuto tra videomaker e fotografi. La scelta di un sensore può influenzare non solo la qualità delle immagini, ma anche il campo visivo e la profondità di campo. E anche la portabilità. I tre principali tipi di sensori sono micro 4/3, apsc e full frame.

Micro 4/3

Il micro quattro terzi (micro 4/3) sono i più piccoli dei tre e offrono la maggiore versatilità in termini di obiettivi compatibili, di pesi e di dimensioni. Questo formato è stato progettato specificamente per le fotocamere mirrorless ed è generalmente considerato come il miglior compromesso tra dimensioni, prestazioni e prezzo. Come regola generale, ha un fattore di moltiplicazione x2: un 25mm su 4/3 ad esemipio, è pari ad un 50mm su Full Frame (e così via).

Apsc

L’APS-C è il formato standard per le fotocamere DSLR entry level ed è circa il 25% più grande di un micro 4/3. Offre prestazioni simili a quelle di un full frame in termini di risoluzione e qualità dell’immagine, ma con un campo visivo ridotto del 50%. L’APS-C è generalmente considerato come il miglior rapporto prestazioni / prezzo tra i tre formati.

Full Frame

I sensori full frame offrono la migliore qualità dell’immagine grazie alla loro grande dimensione, che consente un maggior numero di pixel sul sensore. Hanno anche il vantaggio di offrire un campo visivo più ampio rispetto agli altri due formati, ma questo viene controbilanciato dal fatto che sono meno versatili in termini di obiettivi compatibili. I sensori full frame sono generalmente considerati come il top gamma in termini di prestazioni, ma è anche il più costoso dei tre formati.

Risoluzione su Mirrorless: FULL HD o 4K?

Partiamo dal principio: cosa intendiamo quando parliamo di qualità del video?

Sicuramente ci sono diversi fattori da considerare, come la risoluzione, il bitrate, il framerate e così via.
La risoluzione è un elemento fondamentale per la qualità delle immagini e, generalmente, maggiore è la risoluzione, migliore sarà l’immagine finale. Ciò significa che un video in 4K sarà sempre più dettagliato e nitido di un video in Full HD. Tuttavia, bisogna anche considerare il fatto che i file 4K sono molto più grandi dei file Full HD, richiedono una connessione Internet molto più veloce per essere riprodotti in streaming e serve più potenza di calcolo per montarli in Final Cut Pro X o Adobe Premiere.
Inoltre, è importante tenere presente che non tutti gli schermi sono in grado di visualizzare contenuti 4K (anche se questo sta rapidamente cambiando).
Per questi motivi, personalmente ritengo che al momento i video in Full HD abbiano ancora tutta la loro dignità; ovviamente, se si si ha la possibilità di editare i file 4K senza problemi, allora non c’è niente di sbagliato nel fare i propri video in questo formato. In conclusione, credo che la decisione finale spetti a te: valuta bene le tue esigenze e scegli il formato che meglio si adatta alle tue necessità.
Sicuramente però, acquistando una fotocamera oggi e guardando al futuro, il 4K è necessario.

A chi sono destinate le fotocamere mirrorless?

Le mirrorless sono fotocamere che non hanno un mirino ottico e quindi utilizzano un display LCD o un dispositivo di puntamento elettronico per visualizzare l’immagine. Sono destinate a tutti coloro che cercano la comodità di una fotocamera compatta senza rinunciare alla qualità delle immagini.

Mirrorless per Principianti

Le mirrorless offrono numerosi vantaggi rispetto alle tradizionali reflex digitali: sono meno ingombranti, hanno un tempo di avvio rapidissimo (grazie all’assenza dello specchio) ed entry level relativamente economiche. Inoltre, molte Mirrorless presentano sensori Full Frame simili a quelli utilizzati nelle reflex professionali (come la Sony Alpha 7), permettendo così un livello qualitativo altissimo anche agli utenti meno esperti.

Mirrorless per Professionisti

I clienti professionali di macchine fotografiche mirrorless richiedono prestazioni elevate e affidabili in un formato compatto. Queste macchine devono offrire funzionalità avanzate come la registrazione video 4K, controlli manuali completi, sensori migliorati e autofocus per scattare foto nitide anche in condizioni di scarsa illuminazione. Inoltre, le macchine mirrorless per professionisti dovrebbero avere connettività Wi-Fi e Bluetooth per sincronizzare facilmente i file con altri dispositivi.

5/5 - (8 votes)

Lascia un commento